Home 9 News 9 Incentivi 9 Scopri i pro e i contro del pannello fotovoltaico da balcone

Scopri i pro e i contro del pannello fotovoltaico da balcone

Valuta attentamente se è la soluzione giusta per te

Mag 8, 2023 | Incentivi

Hai pensato che per alleggerire la tua bolletta di energia elettrica potresti installare un pannello fotovoltaico da balcone? Allora questo articolo è quello che fa al caso tuo!
I pannelli fotovoltaici da balcone stanno guadagnando sempre più popolarità come un’opzione conveniente per sfruttare l’energia solare anche in spazi urbani limitati.

Ma il fotovoltaico da balcone conviene davvero?
Facciamo subito una premessa: vivi in un condominio? Se sì allora puoi valutare questa scelta, altrimenti te lo sconsigliamo già a priori.
È importante valutare attentamente i pro e i contro prima di decidere se il pannello fotovoltaico da balcone è adatto alle tue esigenze. In questo articolo, esploreremo i vantaggi e gli svantaggi di questa soluzione per aiutarti a prendere una decisione informata.

Fotovoltaico da balcone GMT Project

Cosa sono i pannelli solari da balcone

 

Innanzitutto è bene precisare che un impianto fotovoltaico da balcone non garantisce l’autosufficienza energetica, ma un risparmio massimo che va dal 15 al 20% in bolletta. L’impianto da balcone non può superare 800 W (la soglia di potenza massima sotto la quale non è previsto alcun iter burocratico), ed è chiaro che sarà composto essenzialmente da 1 o 2 pannelli fotovoltaici al massimo. 

Il Kit fornito per un impianto fotovoltaico da balcone prevede, oltre al pannello, cavo, micro-inverter e spina per il collegamento. 

Tecnicamente si distinguono 2 tipologie di fotovoltaico da balcone:
1) fotovoltaico plug&play con potenza massima di 350 watt;

2) Mini-impianto fotovoltaico che va dai 300 agli 800 watt.

1. Perché scegliere un impianto fotovoltaico da balcone:

Il primo vantaggio riguarda coloro che vivono in condominio. A differenza degli impianti fotovoltaici da 3 kW o 6 kW, che richiedono una superficie ampia sul tetto, i pannelli solari da balcone permettono di occupare meno spazio e ottenere più facilmente i permessi necessari a livello di condominio, del distributore locale dell’energia elettrica e della pubblica amministrazione.

Per massimizzare i benefici di un impianto fotovoltaico da balcone, è consigliabile posizionare i pannelli nella parte più esposta alla luce solare.

Inoltre, se si utilizzano appositi supporti certificati per inclinare i pannelli, si potrà aumentare la produzione di energia e, di conseguenza, risparmiare di più. Se si sceglie questa soluzione, è importante puntare sull’autoconsumo, ossia utilizzare gli elettrodomestici durante le ore di produzione di energia dei pannelli. In questo modo, si ridurranno parzialmente i costi in bolletta.

Un esempio: se la tua famiglia consuma circa 3000 kWh all’anno, un pannello da 350 watt potrebbe coprire 420 kWh, corrispondenti al 14% del tuo fabbisogno energetico. Ciò genererebbe un risparmio di circa 230€.

2. Perché un impianto fotovoltaico da balcone potrebbe non essere la scelta giusta

Limitata capacità di produzione energetica: a causa dello spazio limitato sui balconi, la quantità di energia che questo tipo di pannelli fotovoltaici da balcone possono produrre è inferiore rispetto a un impianto su larga scala. È importante valutare il tuo consumo energetico e confrontarlo con la capacità di generazione dei pannelli per determinare se è sufficiente per le tue esigenze.

Dipendenza dalle condizioni ambientali: i pannelli solari da balcone sono più suscettibili alle ombre e alle condizioni di orientamento e inclinazione rispetto agli impianti su tetto. Se il tuo balcone è spesso ombreggiato o non ha un’ottima esposizione solare, l’efficienza dei pannelli potrebbe diminuire.

Possibili restrizioni e adempimenti burocratici: alcuni condomini o enti locali potrebbero imporre restrizioni all’installazione di pannelli solari sui balconi. È importante verificare le normative locali e ottenere le autorizzazioni necessarie prima di procedere con l’installazione per evitare problemi legali o sanzioni.

L’energia prodotta deve essere utilizzata in quel momento o andrà persa: non è previsto alcun meccanismo di compensazione in base all’energia che hai immesso nella rete.

L’installazione autonoma può creare dei problemi: risparmiare sull’installatore è sicuramente un vantaggio economico, ma è una scelta che potrebbe invalidare la garanzia se non vengono seguite procedure e requisiti specifici per l’installazione e il collegamento corretti.

Conclusioni

Se hai la disponibilità finanziaria, ma non hai l’opportunità di installare un classico impianto fotovoltaico, allora uno o più pannelli fotovoltaici da balcone potrebbero essere la soluzione per ammortizzare le bollette. Quello che è certo è il risparmio di CO2 che potresti raggiungere, e questo è il più bel regalo che potrai fare alle generazione future.

Se preferisci sapere di più su un classico impianto fotovoltaico contattaci subito o scrivici in chat.

RICHIEDI INFORMAZIONI

13 + 4 =

Leggi altri articoli

Agrisolare: nuovo contributo a fondo perduto per le aziende agricole

Agrisolare: nuovo contributo a fondo perduto per le aziende agricole

Se sei un imprenditore agricolo o hai un’azienda agricola o agroindustriale è giunto il momento di cogliere questa nuova opportunità e dare un nuovo slancio alla tua attività grazie al risparmio economico che puoi ottenere da una copertura fotovoltaica. Inoltre saprai di aver dato il tuo prezioso contributo per lo sviluppo dell sostenibilità ambientale.

Il Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali ha, infatti, previsto 1 miliardo…

leggi tutto